Menu

Il Consiglio dell’Istituzione rappresenta l’organo di governo dell’istituzione e ha compiti di indirizzo, programmazione e valutazione delle attività dell’istituzione.

 

Il Consiglio dell’Istituzione è composto da 15 membri così suddivisi:

a) il Dirigente dell’istituzione;

b) 6 rappresentanti dei docenti;

c) 6 rappresentanti dei genitori;

d) 1 rappresentante del personale amministrativo, tecnico e ausiliario e assistente educatore (ATA);

e) 1 rappresentanti del territorio senza diritto di voto.



Il Responsabile amministrativo (RAS) dell’istituzione partecipa alle riunioni del Consiglio in qualità di esperto delle questioni amministrative e con funzioni di segretario, senza diritto di voto, a meno che non sia eletto nella rappresentanza del personale ATA.

Il Consiglio dell’Istituzione è regolarmente costituito a partire dall’elezione delle componenti elettive e le riunioni sono valide purché sia presente almeno la maggioranza del numero complessivo dei membri.

Il Consiglio dell’Istituzione dura in carica tre anni scolastici; esso resta in carica limitatamente allo svolgimento dell’attività di ordinaria amministrazione fino all’insediamento del nuovo Consiglio che deve effettuarsi entro sessanta giorni dalla scadenza.

Tutti i membri del Consiglio dell’Istituzione restano in carica per la durata dell’organo purché conservino i requisiti per l’elezione e la nomina secondo quanto disposto dal Regolamento provinciale di attuazione dell’articolo 22, comma 5, della legge provinciale n. 5 del 2006.

Il Presidente è eletto, nel corso della prima seduta, dal Consiglio dell’Istituzione a maggioranza assoluta dei suoi componenti, fra i membri della componente genitori.

 

Nel rispetto delle funzioni e delle responsabilità degli altri organi dell’istituzione e in particolare delle scelte didattiche definite dal Collegio dei docenti, il Consiglio adotta tutti i provvedimenti ad esso attribuiti dalla legge e, in particolare, approva:
a) lo Statuto;
b) il Regolamento interno;
c) il Regolamento sui diritti, doveri e mancanze disciplinari degli studenti;
d) gli indirizzi generali per l’attività, la gestione e l’amministrazione della scuola;
e) il Progetto di istituto;
f) la Carta dei servizi;
g) il bilancio, previo esame del programma annuale di gestione e il conto consuntivo;
h) il calendario scolastico per gli aspetti di sua competenza;
i) le attività definite nell’ambito delle forme collaborative con i diversi soggetti territoriali nonché le
convenzioni che regolano gli accordi di rete con altre Istituzioni scolastiche e formative;
j) gli accordi di programma e le convenzioni con soggetti esterni per la realizzazione di progetti
formativi coerenti con l’offerta formativa dell’istituzione.

Il Consiglio inoltre:
a) nomina il revisore dei conti;
b) può richiedere pareri alla Consulta dei genitori;
c) definisce i criteri e le modalità per la stipula di contratti di prestazione d’opera con esperti finanziati
con risorse del bilancio dell’istituzione.

ESAMI SCUOLA

RESET PASSWORD STUDENTI

 AREA RISERVATA

Chiusura uffici 31 ottobre

PONTE

Copyright © 2019 Istituto Comprensivo di Vigolo Vattaro | Cookie Policy | Privacy Policy